Condanne a 20 anni di carcere per 9 persone in operazione antidroga

Condanne a 20 anni di carcere per 9 persone in operazione antidroga

Condanne per complessivi 20 anni, rispetto ai 42 chiesti dal pubblico ministero Fabio D’Anna, sono stati inflitti a 9 persone coinvolte nell’operazione antidroga denominata “Bronx” e condotta dai carabinieri. Il giudice per le udienze preliminari del tribunale di Ragusa Ivano Infarinato ha inflitto a Giancarlo Noto, 26 anni, modicano, una condanna a 3 anni e 8 mesi di reclusione; stessa condanna per Matteo Matarazzo, 26 anni, ristretto ai domiciliari; Andrea Tedeschi, 23 anni, è stato condannato a 3 anni; Emanuele Cannata, 21 anni, a un anno e 8 mesi; un anno e 10 mesi per Salvatore Giardina, 43enne, pozzallese; Johnny Orlando, 24 anni, è stato condannato a 2 anni e 4 mesi; un anno a Salvatore Luminario, 21enne; un anno e 6 mesi per Gioele Fede, 25 anni. I carabinieri avevano dato esecuzione a 10 misure cautelari perchè gli imputati erano stati ritenuti responsabili, a vario titolo, di concorso in detenzione e spaccio di hashish, cocaina e marijuana. Ad uno di loro era stato contestato anche un furto aggravato in un ufficio assicurativo di Modica, accaduto nel 2014.

L’indagine aveva preso avvio da attività di monitoraggio dello spaccio di droga nei pressi delle scuole secondarie di Modica e nel piazzale antistante una chiesa, luoghi frequentati da giovani, anche minorenni, e delle palazzine delle case di edilizia popolare. Il cospicuo canale di approvvigionamento delle diverse sostanze proveniva da soggetti di Scicli e Pozzallo. Successivamente gli indagati si sarebbero adoperati per organizzare una rete di spaccio a Modica e a Marina di Modica.