Evadeva dai domiciliari per compiere furti: 44enne in manette

Evadeva dai domiciliari per compiere furti: 44enne in manette

In 5 mesi aveva messo a segno colpi in abitazioni, centri scommesse e auto parcheggiate, evadendo sistematicamente dagli arresti domiciliari cui era sottoposto e girando qualche volta persino a bordo di veicoli rubati per individuare l’obiettivo da colpire: non si poneva limiti il ladro seriale ora arrestato dalla polizia. Il 44enne di Vittoria finito in manette, vecchia conoscenza degli investigatori, aveva cominciato a colpire lo scorso maggio, quando aveva svuotato un’abitazione di contante e gioielli, senza lasciare traccia. Nei mesi successivi il ladro aveva preso di mira anche le auto in sosta e, da una di queste, approfittando di un finestrino lasciato leggermente abbassato dal proprietario, aveva rubato uno zaino contenente uno smartphone, soldi e documenti. Il ladro seriale aveva colpito anche in un centro scommesse, da dove si era portato via contante per 2.500 euro. Lo scorso ottobre, infine, era stato individuato in sella ad uno scooter risultato rubato. Ora l’attività investigativa, supportata anche da accertamenti tecnici, ha consentito di acclarare le responsabilità dell’uomo, che, al momento della cattura, come accennato, risultava già essere sottoposto agli arresti domiciliari. Una misura restrittiva che non lo scoraggiava tuttavia dal lasciare la sua abitazione per mettere a segno i colpi indisturbato. Ora il 44enne si trova dunque rinchiuso nel carcere di Ragusa, a disposizione dell’autorità giudiziaria.