Trasportava 230 chili di droga sul tir: 32enne condannato a 3 anni

Trasportava 230 chili di droga sul tir: 32enne condannato a 3 anni

Trasportava 230 chili di droga che furono sequestrati dalla guardia di finanza al porto di Pozzallo: si tratta di un 32enne maltese ora condannato dal giudice per le udienze preliminari del tribunale di Ragusa Claudio Maggioni a 3 anni di reclusione e 30.000 euro di multa. Il pubblico ministero Gaetano Scollo aveva chiesto una pena di 4 anni. Il processo si è celebrato col rito abbreviato. L’uomo si trova ai domiciliari. L’operazione antidroga fu messa a segno nella notte tra il 29 ed il 30 gennaio scorsi, con la collaborazione dell’agenzia delle dogane di Pozzallo. Il 32enne pensava di poter trasportare indisturbato i 230 chili di marijuana verso l’Isola dei Cavalieri imbarcandosi sul catamarano in partenza.

L’autoarticolato sul quale viaggiava il 32enne e diretto al porto di Pozzallo era stato letteralmente “puntato” dalle unità cinofile antidroga, 2 pastori tedeschi appartenenti alla compagnia della guardia di finanza di Siracusa. L’inequivocabile reazione dei cani circa la presenza di stupefacenti aveva immediatamente messo in allarme i militari, che avevano intrapreso un’accurata attività di perquisizione anche sul tir, il quale era stato completamente scaricato di tutta la merce trasportata, nel caso di specie migliaia di chili di derrate alimentari congelate. Ciò aveva consentito di rinvenire, nascosti all’interno di 5 grandi pacchi imballati per spedizioni, 114 colli di marijuana, perfettamente sigillati sottovuoto, per un peso complessivo di oltre 230 chili.