Truffa da 8 milioni ai risparmiatori: condanne e rinvii a giudizio

Truffa da 8 milioni ai risparmiatori: condanne e rinvii a giudizio

Quattro condanne, 14 rinvii a giudizio e un proscioglimento nel processo celebratosi al tribunale di Ragusa e scaturito dalla truffa di oltre 8 milioni di euro in cui sono rimasti coinvolti centinaia di ignari piccoli risparmiatori, di cui una ottantina si sono costituiti parte civile nel procedimento. L’accusa per gli imputati è associazione a delinquere nell’attività di intermediazione e consulenza finanziaria finalizzata alla truffa in concorso e in continuazione e bancarotta fraudolenta aggravata. Il giudice per le udienze preliminari ha applicato la pena di 3 anni e 4 mesi di reclusione all’imputato principale, e 2 anni e 10 mesi ciascuno agli altri 2 coimputati.

Dovranno anche pagare in solido 342.000 euro in favore delle 84 parti civili che si sono costituite in giudizio. Condannata anche una quarta imputata a un anno e 3 mesi, pena sospesa, e 1.600 euro di multa. Per i reati connessi al riciclaggio e all’impiego di denaro di provenienza illecita sono stati rinviati a giudizio gli altri 14 imputati: l’udienza è stata fissata al 3 maggio 2020.