Sbarcati a Pozzallo altri 78 migranti, di cui 3 ricoverati

Sbarcati a Pozzallo altri 78 migranti, di cui 3 ricoverati

È sbarcata al porto di Pozzallo la Aita Mari con a bordo 78 migranti tra cui 6 donne e 9 bambini. La ong spagnola Salvamento Maritimo Humanitario aveva ottenuto l’assegnazione del porto sicuro nella serata del 24 novembre ma, a causa del maltempo, aveva costeggiato lungo l’area sud orientale della Sicilia, attendendo un miglioramento delle condizioni meteomarine. Martedì mattina quindi l’approdo al porto di Pozzallo.

Aita Mari ha soccorso 78 persone, 71 uomini, 6 donne e 1 bambino. Le provenienze sono varie. Dal Sudan 35 uomini (di cui 5 minori di età; 9 provengono dal Camerun (delle quali 3 donne e un bambino di 11 anni); 4 uomini e una donna dalla Nigeria, una donna incinta dalla Mauritania, 7 uomini (2 i minori) dall’Eritrea e altrettanti dalla Somalia (con 4 minori). Da Egitto, Niger e Gambia provengo 3 migranti, 2 dal Ghana (un uomo e una donna), 2 uomini dal Mali e 4 dal Ciad, 3 uomini da Sierra Leone, uno dei quali minore. Sono stati trasferiti all’hotspot del porto di Pozzallo, ma 3 di loro sono stati portati in ospedale: si tratta di una donna al 7° mese di gravidanza, un’altra donna che in Libia ha subito un taglio cesareo e un migrante con una ferita da corpo contundente al piede rimediata di recente.