Lite sfociata in tragedia a Ragusa: un figlio uccide la madre a pugni. L’uomo è stato arrestato

Lite sfociata in tragedia a Ragusa: un figlio uccide la madre a pugni. L’uomo è stato arrestato

Una banale lite per futili motivi è sfociata in tragedia a Ragusa, dove un figlio avrebbe ucciso a pugni la madre. L’uomo, un 48enne ragusano, è stato arrestato dai carabinieri, in esecuzione di un provvedimento cautelare in carcere emesso dall’autorità giudiziaria. L’episodio di violenza risale allo scorso aprile, ma è stato reso noto solo in queste ore, al termine delle indagini condotte dai militari dell’Arma. L’anziana donna era stata colpita ripetutamente con violenza a mani nude dal figlio. Ricoverata in ospedale in condizioni critiche, la vittima era morta dopo 20 giorni di agonia. Il presunto omicida è già noto per precedenti. I sospetti si concentrarono subito sul figlio, che fu indagato, ma solo oggi, in seguito ad alcuni esami e riscontri effettuati dagli inquirenti che inchioderebbero l’uomo, è stato possibile emettere un ordinanza di custodia cautelare in carcere a suo carico.