Richiedente asilo bruciava le auto: condanna a un anno e 10 mesi

Richiedente asilo bruciava le auto: condanna a un anno e 10 mesi

Nonostante fosse agli arresti domiciliari, un somalo richiedete asilo, aveva deciso, senza alcun apparente motivo, di bruciare un’auto parcheggiata in via D’ Annunzio. Pertanto l’immigrato aveva appiccato il fuoco ad una Renault Scenic, distruggendola e creando anche un problema per l’ incolumità pubblica. L’uomo aveva anche opposto violenza e minacciato i poliziotti che erano sopraggiunti. Ora, nel processo a suo carico, l’imputato è stato ora giudicato con il rito abbreviato dai giudici del tribunale di Ragusa a un anno e 10 mesi di reclusione. Disposto anche il risarcimento del danno in favore della proprietaria dell’auto incendiata, parte civile nel procedimento e assistita dall’avvocato Michele Savarese.