Aggressione verbale ai danni di un letturista di contatori idrici

Aggressione verbale ai danni di un letturista di contatori idrici

Una aggressione verbale si sarebbe verificata a Marina di Modica ai danni di un letturista dei contatori idrici: il letturista avrebbe chiesto ad una signora di potere effettuare la lettura del contatore idrico nella sua villetta, dopo essersi qualificato. La donna avrebbe titubato ma il letturista, dipendente di una società incaricata dal comune, avrebbe insistito per accedere all’interno, quando è arrivato il padre della donna, che ha contestato la presenza dell’uomo, dando luogo ad un’accesa discussione che sarebbe poi sfociata in aggressione verbale. Della vicenda si sta occupando la polizia. Secondo quanto si è appreso, pare che il letturista avesse insistito per svolgere il suo lavoro, nonostante la donna, che era sola, gli avesse chiesto di lasciarle nella buca delle lettere la cartolina per l’auto lettura. L’interessata, alla fine, avrebbe chiamato le forze dell’ordine e, nell’attesa che arrivassero, aveva contattato anche il padre, che si è precipitato sul posto.