Due arresti per lo sbarco a Pozzallo dei migranti della “Open Arms”

Due arresti per lo sbarco a Pozzallo dei migranti della “Open Arms”

Due scafisti sono stati fermati a conclusione delle indagini sull’arrivo all’hotspot di Pozzallo dei 100 migranti sbarcati a Lampedusa dalla nave «Open Arms». Gli investigatori hanno individuato i 2 siriani accusati di avere favorito l’ingresso di numerosi migranti. La procura di Agrigento ne ha disposto il fermo. Mille euro in media i soldi pagati per raggiungere l’Europa. Nessun dubbio da parte dei passeggeri: i 2 siriani hanno preso accordi con i libici e hanno condotto la barca alternandosi tra timone, bussola e satellitare. Il sostituto procuratore titolare dell’indagine ha dunque emesso il decreto di fermo, disponendo che i 2 scafisti venissero condotti in carcere per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.