Uomo si spara un colpo di pistola in testa ma sopravvive: ricoverato

Uomo si spara un colpo di pistola in testa ma sopravvive: ricoverato

Con determinazione e sangue freddo ha preso la pistola che deteneva in casa, se l’è puntata alla tempia e ha premuto il grilletto con il preciso intento di farla finita: ma all’ultimo secondo la mano ha tremato e il colpo non lo ha ucciso: è quanto accaduto ad un modicano, ora ricoverato in ospedale in condizioni critiche. Il fatto è avvenuto all’alba di martedì, in una abitazione nelle campagne di Modica. L’uomo, che pare stesse attraversando un periodo di depressione, mentre tutti dormivano aveva deciso di farla finita. Il rumore dello sparo ha lanciato l’allarme e subito sono scattati i soccorsi.

Il cervello dell’uomo pare sia stato irrimediabilmente compromesso dalla pallottola, che, miracolosamente, non l’ha tuttavia ucciso. Il cuore difatti continua a battere regolarmente, anche se l’uomo, ovviamente, non è cosciente. La situazione clinica è sotto costante monitoraggio medico e l’uomo resta ricoverato in prognosi riservata. Sul luogo del tentato suicidio, oltre ai soccorsi, sono arrivati anche gli investigatori, mentre l’uomo è stato trasferito in codice rosso al pronto soccorso dell’ospedale Maggiore di Modica (foto). Era stato in un primo momento richiesto anche l’elisoccorso.