Sarà demolito il furgone di “Marcello dei gelati” dopo l’incidente: “Ho finito di lavorare”

Sarà demolito il furgone di “Marcello dei gelati” dopo l’incidente: “Ho finito di lavorare”

Sarà demolito il furgone dei gelati di Marcello Crucetta, per tutti “Marcello dei gelati”, dopo l’incidente stradale notturno in cui il mezzo si è ribaltato sulla strada, lungo la Modica Pozzallo, dove si è verificato lo scontro con una Bmw (foto), pure questa andata distrutta e con il guidatore ferito. I danni sono talmente ingenti da non giustificare la riparazione. “Ho finito di lavorare”, dichiara Marcello Crucetta ad una emittente locale. Il gelataio da tutti molto benvoluto racconta anche di una situazione economica familiare tutt’altro che florida, a causa della crisi che ha interessato anche il suo settore. Ora il colpo di grazia con l’incidente stradale che ha distrutto il suo furgone, al punto da demolirlo. “Marcello dei gelati” era una istituzione a Marina di Modica, dove il suo furgone con i gelati preparati da lui stesso in maniera rigorosamente artigianale, erano un appuntamento irrinunciabile per molti, fino a notte fonda.

E proprio di notte Marcello Crucetta stava facendo rientro a casa, dopo una giornata di lavoro nella frazione marinara modicana, quando è avvenuto l’incidente stradale con lo scontro, come accennato, con una Bmw condotta da un 30enne di Pozzallo (rimasto ferito e sottoposto ad intervento chirurgico) e il ribaltamento del furgone, dove, insieme a Marcello Crucetta, viaggiava anche il figlio, miracolosamente rimasto illeso. Padre e figlio se l’erano difatti cavata solo con un grande spavento, oltre ai danni ingenti del furgone.

Se qualcuno intendesse dare una mano a Marcello Crucetta, padre di famiglia e lavoratore instancabile, a rimettersi economicamente in piedi, sarebbe un gesto di umanità sicuramente apprezzato anche se, è bene precisarlo, l’interessato non ha avanzato nessuna richiesta diretta in tal senso, dimostrando una grande dignità comune a pochi.