In manette l’uomo che ha scagliato sassi contro persone e auto

In manette l’uomo che ha scagliato sassi contro persone e auto

E’ stato arrestato dai carabinieri l’autore della sassaiola di domenica pomeriggio lungo la Pozzallo Pachino, la litoranea che conduce verso le località balneari, tra cui Santa Maria del Focallo e Marina Marza. Per i reati di violenza e minaccia a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento, le manette sono scattate per il 45enne di Pachino Claudio Sipione, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo, risultato positivo all’alcoltest, è stato arrestato in flagranza. Poco dopo le 18, il 45enne aveva all’improvviso cominciato a scagliare sassi contro le auto in transito, danneggiandole seriamente, con parabrezza, lunotti posteriori e fari infranti (foto). Un paio di persone, tra cui un ragazzo, che avevano tentato di fermare l’uomo, erano state colpite a loro volta dalla sassaiola al volto. Erano intervenute un paio di ambulanze che avevano trasportato i feriti al più vicino ospedale per le necessarie cure. Nel frattempo qualcuno aveva chiamato i carabinieri, che, senza non poche difficoltà, erano riusciti a ricondurre il soggetto a più miti consigli, rendendolo inoffensivo dopo averlo ammanettato in flagranza di reato.

Nel frattempo un capannello di curiosi, tra bagnanti e residenti, aveva affollato la zona, mentre una lunga coda di veicoli in transito si era nel frattempo formata a causa delle auto danneggiate ferme sulla carreggiata. Stando a quanto accertato dai militari, pare che l’uomo, in evidente stato di ebbrezza, aveva dato di matto perchè convinto di essere stato tamponato mentre era al volante della propria auto.