Il dolore dei genitori dei cuginetti: “Hanno distrutto 2 famiglie”

Il dolore dei genitori dei cuginetti: “Hanno distrutto 2 famiglie”

Della doppia tragedia di Vittoria, con la morte dei 2 cuginetti Alessio e Simone, ha parlato anche il ministro dell’Interno Matteo Salvini chiede “Galera per anni e senza sconti per chi ha ucciso piccoli angeli”. Simone, morto al policlinico di Messina mentre si stavano svolgendo i funerali di Alessio a Vittoria, era in coma farmacologico e combatteva con una febbre alta e con un assestamento emodinamico, di circolazione e pressione, dopo l’amputazione che presentava varie complessità. I genitori sotto shock si sono alternati in questi giorni al capezzale de ragazzo: “Hanno distrutto 2 famiglie”, questo il commento di mamma Valentina, mentre parlava con i parenti accorsi da Vittoria fino a Messina per assistere i D’Antonio: “Basta tutto il dolore che già stiamo patendo, non vogliamo parlare”, aveva detto una zia del ragazzo. Giorni di lunghe attese appesa alla speranza che il ragazzo potesse superare il momento critico. Speranza ormai finita.

Il bambino era ricoverato nel reparto di terapia intensiva neonatale. “Al suo arrivo avevamo già giudicato le sue condizioni gravissime. Abbiamo tentato in tutti i modi di salvarlo, ma ogni terapia non è bastata a farlo rimanere in vita. Siamo rammaricati”, afferma Eloise Gitto, direttrice del reparto.

Intanto dal pulpito della basilica della chiesa di San Giovanni Battista a Vittoria, il padre di Alessio ha voluto parlare, nonostante l’immenso dolore: “Che la morte di mio figlio possa servire a qualcosa e non sia vana. Alessio non c’è più ma la sua morte deve fungere da monito”.