La procura chiede il rinvio a giudizio per padre Giovanni Salonia

La procura chiede il rinvio a giudizio per padre Giovanni Salonia

La procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio per padre Giovanni Salonia, tra i più affermati psicoterapeuti operanti nel mondo ecclesiale, accusato da una suora di violenza sessuale, con l’aggravante, per i pm, di «avere agito per motivi abietti». Salonia, appartenente all’Ordine dei cappuccini, si è sempre proclamato innocente. Certo dell’innocenza di Salonia è il suo avvocato, determinato a dimostrarlo nelle sedi giudiziarie in caso di rinvio a giudizio, che dovrà essere deciso dal giudice per le udienze preliminari, il quale potrebbe anche optare per un non luogo a procedere, con conseguente proscioglimento dai capi d’accusa.