La guardia costiera sequestra 80 chili di pesce senza tracciabilità

La guardia costiera sequestra 80 chili di pesce senza tracciabilità

Nell’ambito dei controlli a 6 veicoli commerciali provenienti da Malta, in arrivo al porto di Pozzallo, i militari della Capitaneria di Porto hanno sorpreso il conducente di un furgone isotermico italiano che trasportava numerose specie ittiche, per oltre 80 chili, tutte prive dei previsti documenti di tracciabilità. Tutti i vari esemplari sono stati sequestrati ed è stato elevato un verbale amministrativo di 1.500 euro, sia al conducente che al proprietario. Successivamente è stata disposta l’immediata distruzione del pesce, in quanto le specie ittiche sono state giudicate non idonee al consumo.