Maltrattamenti alla convivente, minacciata con 2 coltelli davanti ai 4 figlioletti: arrestato un 25enne

Maltrattamenti alla convivente, minacciata con 2 coltelli davanti ai 4 figlioletti: arrestato un 25enne

Un rumeno di 25 anni, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dalla polizia perché colto nella flagranza dei reati di maltrattamenti in famiglia, minacce e lesioni personali commessi ai danni della compagna convivente e sotto gli occhi dei figli piccoli. Giunti in casa della coppia, gli agenti avevano notato affacciato dal balcone di casa l’uomo, peraltro sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per altri reati, il quale in quel momento era in forte stato di agitazione. Il 25enne, che impugnava 2 coltelli da cucina, urlava e minacciava di morte la compagna ed il padre di quest’ultima, intervenuto poco prima in difesa della figlia. I poliziotti sono intervenuti tempestivamente, bloccando e disarmando il soggetto che, nonostante tutto, continuava ad inveire ed a minacciare di morte la compagna, che era nel frattempo riuscita a fuggire assieme ai suoi 4 figli minori, che erano presenti durante l’aggressione, trovando rifugio nell’abitazione di alcuni vicini di casa. L’uomo minacciava anche il suocero, con cui aveva avuto poco prima una colluttazione.

La donna già altre volte era stata aggredita fisicamente dal compagno il quale, in quest’ultima occasione, l’aveva scaraventata per le scale e tentato di ferirla con i coltelli, ma, grazie all’intervento dei vicini di casa, la donna e i 4 figli erano riusciti a scamparla, cavandosela con lesioni lievi giudicate guaribili in pochi giorni. Il 25enne è stato dunque arrestato e rinchiuso nel carcere di Ragusa.