Minaccia di morte madre e fratelli per la coca, vantando amicizie con camorristi: arrestato 46enne

Minaccia di morte madre e fratelli per la coca, vantando amicizie con camorristi: arrestato 46enne

Avrebbe minacciato di morte i suoi familiari per continuare a farsi consegnare soldi, con lo scopo di comprarci la cocaina, vantando persino fantomatici rapporti con la camorra: per un 46enne di Ragusa sono ora scattate le manette, a seguito della denuncia sporta proprio dagli esasperati parenti, tenuti sempre sotto scacco nonostante avessero già consegnato decine di migliaia di euro. L’uomo è accusato di estorsione e stalking ai danni della madre e dei fratelli. Il 46enne gestiva, fino ad un anno fa, un’attività imprenditoriale insieme ai familiari. I rapporti, ad un certo punto, erano stati interrotti di comune accordo, ma l’uomo, in un secondo tempo, non ha accettato le decisioni comuni, pretendendo più soldi di quelli dovuti.

In effetti, come riscontrato dalle indagini, si trattava di una scusa per estorcere del denaro al fine di acquistare cocaina. La madre ed un fratello, per aiutare il 46enne, gli hanno dato soldi spontaneamente, fino a quando non hanno capito che il denaro serviva per acquistare la droga. A quel punto hanno deciso di non assecondarlo più. L’uomo, di conseguenza, ha prima inviato centinaia di messaggi, telefonate e mail ai familiari, esercitando una vera e propria attività di persecuzione, poi sono arrivate anche le minacce e gli insulti di ogni tipo. Alla fine le richieste insistenti sono sfociate in estorsione.

L’uomo pretendeva la consegna di somme di denaro cospicue, altrimenti, a suo dire, avrebbe ucciso e torturato tutti, compresa la madre ed i nipoti, vantandosi di avere addirittura amicizie tra alcuni camorristi di Napoli. Al termine delle indagini avviate dopo la denuncia, il 46enne è stato arrestato in un’altra regione, dove si era nel frattempo recato. Ora è rinchiuso in carcere, a disposizione dell’autorità giudiziaria.