E’ virale sul web e sui social l’aggressione di un automobilista all’ausiliario del traffico

E’ virale sul web e sui social l’aggressione di un automobilista all’ausiliario del traffico

E’ diventata in breve tempo virale sul web e sui social la disavventura sul lavoro capitata ad un ausiliario del traffico in servizio nei pressi di un istituto scolastico di Comiso e ritrovatosi ricoverato in ospedale con il naso rotto e contusioni sparse per il corpo, proprio nel giorno del suo 50° compleanno. Quella che doveva essere una giornata di festa, si è così trasformata in una data da dimenticare per il comisano Massimo Cubisino (foto). Tutto è successo venerdì mattina a causa di un automobilista violento, che, dopo essere stato esortato dall’ausiliario del traffico a fare marcia indietro perché stava procedendo contromano su una strada a senso unico, è sceso dalla macchina e lo ha picchiato a calci e pugni, fratturandogli il setto nasale e procurandogli lesioni ed ecchimosi. Un gesto tanto inspiegabile quanto inconsulto, che è stato condannato sui social, dopo che la vittima ha denunciato i fatti sul suo profilo Facebook.

Si moltiplicano, specie sul web i messaggi di solidarietà al 50enne, al quale si aggiunge anche quello del sindaco Maria Rita Schembari, che, in una nota, dichiara che “Quanto accaduto è un episodio assolutamente inqualificabile e privo di alcuna giustificazione. La giunta valuterà se e quali azioni intraprendere per tutelare chi svolge un ruolo, sia pure di volontariato, collaborando con l’amministrazione comunale per una funzione importante – conclude il sindaco – qual è la tutela e la sicurezza dei nostri bambini nei pressi delle scuole”. Intanto l’automobilista violento è stato denunciato dall’ausiliario del traffico, che si trova ricoverato all’ospedale “Regina Margherita” con 20 giorni di prognosi. Sempre dal suo profilo social, Massimo Cubisino ha intanto ringraziato quanti non gli hanno fatto mancare il loro sostegno e la loro vicinanza per l’ingiustificata aggressione subita.