Due stranieri con droga e coltello a serramanico addosso e un terzo che appicca le fiamme ai rifiuti

Due stranieri con droga e coltello a serramanico addosso e un terzo che appicca le fiamme ai rifiuti

I carabinieri di Comiso hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione illecita di sostanze stupefacenti e porto abusivo di armi ad oggetti atti ad offendere un 29enne e un 18enne, rispettivamente originari del Gambia e della Guinea. Le manette sono scattate in piazza Matrice a Comiso. L’atteggiamento sospetto dei due stranieri ha indotto i militari a procedere con la perquisizione personale, da cui sono saltati fuori 11 grammi circa di hashish, suddivisi in più dosi confezionate singolarmente, 50 grammi circa di marijuana, un taglierino e un coltello a serramanico di genere vietato. I due sono ora ai domiciliari.

A Scoglitti i carabinieri hanno denunciato in stato di libertà, per il reato di incendio doloso, un tunisino di 59 anni, residente a Vittoria, che è stato sorpreso mentre appiccava il fuoco ad un cumulo di rifiuti abbandonati misto a sterpaglie in un terreno incolto e non recintato. L’immediato intervento dei carabinieri, congiuntamente a personale dei vigili del fuoco di Vittoria, ha consentito di domare le fiamme, scongiurando un incendio più esteso, e di sequestrare una tanica di benzina utilizzata dal tunisino per dare fuoco illegalmente al materiale accatastato.