Arrestati 3 ladri mentre stavano distruggendo porta a picconate

Stavano tentando di mettere a segno dei colpi ai danni di alcune villette della costa ispicese, tra Marina Marza e Santa Maria del Focallo, ma i carabinieri li hanno arrestati in flagranza, proprio mentre stavano demolendo a picconate la porta d´ingresso della casa presa di mira: le manette sono scattate per Antonio Crisafi, 24 anni, Michele Cubeta, 51 anni, e Giovanni Muscatello, 53 anni, tutti con precedenti penali e originari di Pachino. I militari sono stati avvertiti da una telefonata al 112 di un cittadino, che aveva segnalato dei movimenti sospetti tra le villette al mare di via dell´Acero. Due pattuglie dell´Arma sono giunte sul posto e hanno subito sentito il rumore di alcune picconate che provenivano dall´ingresso di una delle ville, in questo periodo disabitate.

L´intervento immediato ha permesso di bloccare i tre soggetti, che con volto travisato da passamontagna e armati di un coltello di grosse dimensioni, stavano scardinando, come accennato, una porta d’ingresso a colpi di piccone e zappa. Dopo averli fermati e disarmati, durante le operazioni di sopralluogo i carabinieri hanno scoperto che i tre avevano già fatto visita a una villetta vicina. I ladri infatti avevano fatto saltare il cilindretto del cancello di alluminio ed erano penetrati all´interno, rompendo il vetro di una finestra. Tutte le stanze erano state messe a soqquadro ed erano stati portati via 4 orologi. Gli arrestati, a cui sono stati sequestrati gli arnesi da scasso e il coltello, sono stati dunque rinchiusi nel carcere di Ragusa.

Immagine di repertorio