Rapinato dello smartphone e picchiato: 2 arresti

Due tunisini di 25 e 26 anni rapinano dello smartphone un loro connazionale obbligandolo a prelevare 50 euro dal bancomat per vederselo restituire. Accertato che la vittima aveva il portafogli vuoto ed era sprovvisto della card bancomat, lo hanno strattonato e colpito, portandosi via il telefonino. Il giovane rapinato si è quindi rivolto alle forze dell´ordine, che hanno avviato le indagini per risalire ai 2 rapinatori che avevano preso di mira la vittima fin da quando stava seduto al bar con gli amici. In breve tempo sono stati identificati i 2 malviventi, peraltro soggetti già noti alle forze dell’ordine per vari reati. Entrambi sono stati rintracciati per le vie del centro storico e quindi ammanettati per rapina aggravata in concorso. I due rapinatori evidentemente conoscevano la vittima, dal momento che l’avevano chiamata per nome con lo scopo di indurla a seguirli. In ogni caso determinanti si sono rivelate le indicazioni del giovane rapinato per addivenire subito all’identità dei connazionali, ora rinchiusi nel carcere di Ragusa a disposizione dell’autorità giudiziaria iblea.