Centro abitato invivibile a Ispica: troppi mezzi pesanti in giro

Ordinanza disattesa e il centro abitato diventa invivibile. Il circolo Sikelion chiede una applicazione puntuale della circolare che limita il traffico dei mezzi pesanti emessa nel 2019 ma spesso e volentieri disattesa per mancanza di controlli. La circolare ha istituito il divieto di transito nel centro abitato di Ispica, agli autocarri di massa complessiva a pieno carico superiore a 7.5 tonnellate, ad esclusione delle operazioni di carico o scarico merci e degli autorizzati. L’associazione ha, tuttavia, verificato che il traffico veicolare non è adeguatamente controllato e sanzionato ed anzi la presenza dei mezzi pesanti sulla Statale è stata in continuo aumento e in una quantità che non può essere giustificata dalle attività di carico e scarico e dei mezzi autorizzati. Sikelion, inoltre, ha denunciato che ogni sera lungo la via Statale 115 un traffico di macchine ad alta velocità e di motociclette eccessivamente rumorose che imperversano sia sulla Statale 115 che sulle traverse. Il traffico pesante extraurbano sulla Statale insiste su una realtà già gravata dal traffico urbano che necessita di essere migliorato, sotto il profilo della sicurezza e della qualità della vita. Scrive il circolo Sikelion: “Per migliorare la qualità della vita e la sicurezza dei cittadini, che vivono lungo e nei pressi della via Statale 115 e non solo, è necessario che venga applicata l’Ordinanza indicata e che venga incrementato, altresì, il controllo della circolazione. Il piano del traffico urbano, a nostro parere, necessita di una riflessione complessiva che abbia come finalità soluzioni coerenti con le politiche nazionali di “Rigenerazione Urbana” e “Transizione Ecologica”.