“Rubbish everywhere”: turisti stranieri schifati dai rifiuti

“Rubbish everywhere”: turisti stranieri schifati dai rifiuti

La doppia faccia della Sicilia. Bellezza infinita e immondizia straripante. Al Resort Verdura sono arrivati i vip mondiali che partecipano al Google Camp, Dolce & Gabbana hanno presentato le loro collezioni tra Siracusa e Marzamemi, Madonna ha scelto lo stesso borgo marinaro per il suo 64° compleanno, tra Palermo e Taormina transitano attori e musicisti di grandissimo livello. Difficile dire, ma è facile immaginare, cosa pensino delle strade e le piazze che li circondano mentre escono dai loro ritiri dorati e attraversano, anche solo in macchina, città, paesi e litorali. La Sicilia è sozza, da oltre un mese è invasa da cumuli di immondizia che hanno invaso ormai le strade, le piazzole ed ogni angolo possibile. Nel Ragusano c’è anche chi ha pensato di adagiare il pattume sotto i frondosi carrubi. Quel che è grave è che il sistema della differenziata che era ormai entrato nella testa di buona parte dei siciliani è stato cancellato perché in molti si sono aresi e depositano plastica, umido, plastica ovunque senza porsi nemmeno il problema. Un sistema andato in tilt perché in Sicilia le discariche sono state chiuse per l’indifferenziato, non ci sono inceneritori, mancano le discariche. La politica si è trastullata in un eterno dibattito senza concludere niente e Musumeci lascia la Sicilia così come l’aveva trovata. Eppure questa è l’estate del turismo, straniero in particolare, che è tornato ed il disastro è sotto gli occhi di tutti. Chi tornerà dopo aver dovuto convivere con l’immondizia e la sporcizia? “Sicilia fantastica – dicono gli inglesi di stanza in un resort del litorale ibleo- It’s horrible, rubbish everywhere”. E se gli inglesi non negano di vedere immondizia ovunque, un tour operator che lavora con il Veneto promette di non volere più tornare. “Mare fantastico, ma se giriamo gli occhi è uno spettacolo immondo”. Fanno spallucce i titolari di alberghi e resort perché a fronte dell’estrema pulizia garantita nelle camere, nei luoghi comuni e nelle piscine, appena si mette piede fuori l’immondizia assale e non solo dal punto di vista fisico ma anche offaltivo. La Sicilia, come diceva Leonardo Sciascia, è irredimibile o ancora si può?