A Punta Secca i parcheggi liberi sono fagocitati dalle zone blu

“A Punta Secca il numero di parcheggi a pagamento supera di gran lunga quelli gratuiti”: lo sostiene Insieme per Santa Croce che, a tal proposito, aveva presentato in consiglio comunale uan mozione per impegnare l’amministrazione comunale alla revoca della delibera che istituisce il parcheggio a pagamento presso il terreno prospiciente corso Mediterraneo. Mozione che è stata bocciata dalla civica assise. “E’ inconcepibile – scrive Insieme per Santa Croce – che il numero di parcheggi a pagamento, nella borgata più importante del comune di Santa Croce resa famosa dalla fiction televisiva del Commissario Montalbano, sia superiore a quello dei parcheggi liberi. Inoltre siamo sconcertati per la totale assenza di trasparenza palesata dal sindaco, che di fronte alla nostra richiesta di conoscere la natura societaria della ditta locatrice del terreno, con sede in Tunisia, ha detto che non è di sua competenza effettuare alcuna verifica. Ricordiamo al sindaco – chiude la nota – che i 18.000 euro relativi al canone d’affitto sono soldi pubblici, e i santacrocesi hanno tutto il diritto di conoscere la loro destinazione”.