Le basole ricoperte di asfalto a Scicli: interviene Legambiente

Le basole ricoperte di asfalto a Scicli: interviene Legambiente

Continuano a far discutere le foto che alcuni utenti avevano pubblicato sui social e aventi come soggetto alcune vie del centro storico di Scicli ricoperte di asfalto sopra le antiche basole di pietra locale. La giunta aveva chiarito che i lavori avevano interessato vie che già erano asfaltate e che quindi non avevano intaccato minimamente le basole già presenti. Ciò non era servito a placare le polemiche. Ora il circolo Legambiente Kiafura ha inviato una missiva al Comitato Gestione Sito Unesco Città Tardo Barocche del Val di Noto Ministero Beni Culturali, Ufficio Unesco Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Ragusa e al sindaco, per chiedere di valutare questi lavori effettuati in via Mazzini confluenza via Nazionale; via Garibaldi, confluenza con la monumentale Cava San Bartolomeo e via Caneva. “In tutte le zone il nastro di bitume deposto – scrive Legambiente – appare dai contorni fortemente irregolari e per via dello spessore minimo sui i bordi, questi sono già soggetti a sfrangiamento, evidenziando una scarsa cura e un mancato controllo nell’esecuzione dei lavori, certamente peggiorativi”.