Servono tanti altri soldi per la metropolitana di superficie

Servono tanti altri soldi per la metropolitana di superficie

Servono altri soldi per completare il progetto della metropolitana di superficie. I 25 milioni garantiti dalla Regione e i 18 milioni provenienti dal bando sulle periferie non bastano per completare tutto il tragitto che va da Ibla fino a Puntarazzi. Il Consiglio di amministrazione della Società per la mobilità alternativa ha dovuto prendere atto che le somme già disponibili sono insufficienti ed hanno chiesto al sindaco di reperire, grazie anche al coinvolgimento di consulenti esterni, altre forme di finanziamento. I componenti della Società hanno fatto notare che solo 10 milioni serviranno per adeguare la stazione centrale alle normative europee; vale a dire abbattere le barriere architettoniche, realizzare il 2º e 3º binario con regolare sottopassaggio, fino a collegare piazza Stazione con via Archimede (Sacra Famiglia). Con queste premesse e con i costi correnti è impensabile che si possano realizzare tute le fermate previste dal progetto che sono la stazione di Ibla, piazza Carmine, via Alfieri, stazione centrale, via Colaianni, via Paestum, Area di sviluppo industriale, Cisternazzi e Puntarazzi. Scrive il Cosiglio di amministrazione: “Noi abbiamo preso atto della inevitabilità della scelta adottata dal Comune di approvare a stralcio il progetto e di escludere in generale, per incapienza del finanziamento, dalla immediata realizzazione buona parte delle fermate, dato che sostanzialmente ci si concentra soprattutto su: stazione centrale, fermata Colaianni e stazione Giovanni Paolo II. Ma se non si serviranno tutti i quartieri attraversati dalla ferrovia, l’opera tutta avrà poco senso. Pertanto, il nostro suggerimento è che sia indispensabile ribadire nel progetto di variante generale al Piano regolatore generale del Comune di Ragusa, la previsione di tutte le fermate indicate nel primo progetto dell’ing. Fabio Ciuffini”.