Rendiconto 2020 approvato in consiglio comunale a Pozzallo

Il rendiconto 2020 è stato approvato dal consiglio comunale con 7 voti a favore, 4 astenuti e un voto contrario. Il consuntivo 2020 si chiude con un fondo cassa di 2.307.436 euro. Si continua a ridurre il disavanzo di amministrazione per una cifra di 1.275.125 euro. Sempre nel 2020 il comune non ha utilizzato la scopertura di cassa e pertanto non ha pagato nessun euro di interesse bancario. Altro aspetto importante è la riduzione dei residui passivi (debiti) che in un solo anno sono stati ridotti di più di 4 milioni di euro. Il rendiconto si muove sulle strade del piano di riequilibro finanziario approvato lo scorso anno dal Ministero dell’Interno e dalla Corte dei Conti. Nessun euro per opere pubbliche è stato utilizzato con somme del bilancio e dei cittadini di Pozzallo. Tutte le opere pubbliche, che stanno cambiando il volto della città, si stanno realizzando con finanziamenti regionali, nazionali ed europei. In questi anni si è riusciti a mettere i conti in ordine e nello stesso tempo ad impostare una grande politica di sviluppo. Inoltre, dopo decenni di ritardi nei pagamenti si è riusciti ad onorare gran parte degli impegni con discreta puntualità. I dipendenti percepiscono, come è giusto che sia, lo stipendio senza ritardi, così come gli operatori ecologici e tutti gli altri fornitori. Il sindaco Roberto Ammatuna dichiara in proposito: “Il risanamento dei conti pubblici è stato un altro grande obiettivo che è stato raggiunto. Pozzallo può affrontare le prossime sfide con maggiore tranquillità”.