La città di Ragusa è stata riaffidata all’Immacolata

La città di Ragusa è stata riaffidata all’Immacolata. L’appuntamento si è rinnovato nella chiesa di S. Francesco all’Immacolata di Ibla nel corso di una celebrazione religiosa alla presenza del vescovo mons. Giuseppe La Placa, concelebrante il parroco del Duomo di San Giorgio, mons. Pietro Floridia. Il sindaco Peppe Cassì ha letto l’atto di affidamento rivolgendosi alla Vergine: “Vigilate maternamente su questa città, allargate su di essa il vostro manto immacolato, pegno e garanzia di prosperità e di pace. Insieme con la Città, io, Vi affido, o Vergine Immacolata, la nostra terra ed i nostri monti, gli interessi spirituali e temporali, il presente e l’avvenire, le nostre culle e le nostre tombe, la nostra vita e la nostra morte”. Il sindaco ha poi accesso un cero votivo alla presenza della deputazione regionale della città, dei rappresentanti istituzionali e delle Forze dell’Ordine. La festa dell’Immacolata sarà celebrata oggi con cerimonie religiose ma non è prevista alcuna processione con il simulacro per il quartiere barocco a causa delle restrizioni del covid.