“Lovely boy” cresciuto a Modica: l’attore Andrea Carpenzano

“Lovely boy” cresciuto a Modica: l’attore Andrea Carpenzano

Un “Lovely boy” cresciuto in contrada Bosco a Modica. Andrea Carpenzano, giovane e già affermato attore, appena visto sul red carpet della Mostra del Cinema di Venezia, è formalmente romano ma di educazione e formazione modicana. O come dice lui stesso in unisono con il padre Orazio, “allevato ai sapori, alle atmosfere, ala campagna di contrada Bosco, amena collina che affaccia sulla vallata di Modica. E’ qui che il giovane Andrea, protagonista di “Lovely Boy, acclamata pellicola di Francesco Lettieri, ma già visto in “Il Campione” e in “La Terra dell’abbastanza”, torna in silenzio, quasi furtivo per ricaricare la batterie e prepararsi ai ruoli che i registi gli assegnano. La sua prossima “fatica” sarà un S. Francesco meditativo nel film della Nicchiarelli “Chiara”. Un ruolo agli antipodi con il ragazzo borgataro, trasgressivo e trans che “Lovely Boy” ha presentato. A 26 anni tutto è permesso, e forse anche dovuto, ed Andrea Carpenzano non si fa mancare nulla. “La mia vita è fatta di tanta osservazione e tante pause –dice in un momento di relax assoluto con il padre- La pausa mi aiuta a ricaricarmi, a godere i miei momenti a prepararmi. Il cinema mi è capitato per caso e con qualche titubanza e il sostegno dei miei genitori, Orazio e Nives, ci sono entrato dentro. Comunque vada non mi farò mancare di certo il buen retiro della casa al “Bosco”. Il silenzio mi avvolge e la natura mi affascina. Ed i sapori della mia infanzia tornano tutti”. Il “Lovely boy” qui diventa solo “a country boy”.