Troppi blackout a Pozzallo, il sindaco se la prende con l’Enel

Troppi blackout in questi ultimi giorni a Pozzallo, e il sindaco Roberto Ammatuna, raccogliendo le lamentele di residenti e operatori commerciali, questi ultimi gravemente colpiti dal punto di vista economico, paventa azioni legali a carico dell’Enel richiamata ad una maggiore attenzione per evitare il continuo susseguirsi di interruzioni nella fornitura di energia elettrica. “Con la presente – scrive Ammatuna alla società elettrica – si vuole manifestare il gravissimo disagio della città di Pozzallo a causa delle continue e quotidiane interruzioni di energia elettrica che hanno messo in ginocchio tutte le attività commerciali nel momento di maggior afflusso turistico. Ci riserviamo di avviare tutte le opportune iniziative per tutelare l’immagine e gli interessi economici della città così duramente provata da tali inefficienze. Nelle more – conclude il primo cittadino – si chiede di limitare al minimo i disservizi”. Disservizi che in verità non interessano solo Pozzallo, ma anche Marina di Modica e buona parte del resto del litorale ibleo, che in questi giorni pullula di vacanzieri, con conseguente aumento esponenziale di fabbisogno energetico. Il sovraccarico delle linee elettriche, difatti, specie per il massiccio uso di climatizzatori, sarebbe difatti alla base di queste interruzioni del servizio.