Oltre 4.000 vaccinazioni covid lunedì scorso nel Ragusano

Nel Ragusano si va a ritmo sostenuto: superate le 4.000 somministrazioni nella giornata di lunedì, andando così anche oltre la soglia fissata dalla Regione. Nello specifico sono state 4.153 le dosi di vaccino inoculate, superando quota 3.210 del giorno precedente. Dei vaccini somministrati, 3.633 sono stati per la prima dose e 520 richiami. Per quanto riguarda i vaccini utilizzati, ne sono stati inoculati 330 di AstraZeneca, 22 prime dosi e 308 richiami; 336 Janssen (monodose); 268 Moderna, 78 prime dosi e 190 richiami; 3.215 Pfizer, 3195 prime dosi e 520 richiami. Il PalaMinardi, con le 925 dosi somministrate, è stato il primo centro vaccinale tra tutti; 808 dosi di vaccino sono state somministrate al centro di contrada Beneventano a Modica, 430 nell’hub di contrada Zagarone a Scicli, 903 a Vittoria, 224 presso l’hub dell’ospedale Civile di Ragusa. I medici di famiglia, dal loro canto hanno raggiunto quota 270 somministrazioni, di cui 65 a domicilio. La provincia supera così quota 190.000 dosi (190.630 in tutto) con 129.808 prime dosi e 60.822 richiami. Una percentuale di quasi il 70% dei residenti, circa 320.000 abitanti, e che fa ben sperare di raggiungere l‘obiettivo della immunità di gregge ad agosto se la campagna vaccinale farà registrare gli stessi ritmi.

LA SITUAZIONE IN SICILIA
In Sicilia la data per raggiungere l’immunità di gregge è ipotizzata al 25 agosto quando si prevede che sette siciliani su 10 avranno ricevuto la doppia dose. Ad oggi i siciliani vaccinati sono 1.056.492 mila con doppia dose e 83.200 con una dose pari al 31,2 per cento della platea e pongono l’Isola al quarto posto in Italia per vaccinazioni completate in rapporto alla popolazione. Per accelerare ancora la Regione lavora per chiudere la convenzione con le farmacie e pensa a coinvolgere le guardie mediche turistiche nelle località balneari.