Al via i nuovi parcheggi a pagamento: il malcontento abbonda

Al via i nuovi parcheggi a pagamento: il malcontento abbonda

Da lunedì riparte la sosta a pagamento sotto la nuova gestione, e la cosa non è certo passata inosservata, dal momento che nel frattempo sono state rifatte le segnaletiche delle zone blu, ma, soprattutto, ne sono state aggiunte altre. Molte altre. E il malcontento si alimenta, specie sui social, da parte di residenti e commercianti che si sono visti privare all’improvviso del posto sottocasa o nei pressi della propria attività commerciale (gratuito in precedenza) per potervi parcheggiare la propria auto. Impresa in verità non facile neanche prima, dal momento che le zone interessate dalle nuove zone blu erano già superaffollate di veicoli in sosta e, per trovare un parcheggio libero, anche non in orario di punta, era necessario armarsi di santa pazienza e compiere qualche giro di “ricognizione”, sperando in un colpo di fortuna.

Complessivamente i parcheggi ora disponibili sono sempre 600, poiché quelli realizzati in più (a pagamento) in questi giorni, sopperiscono agli altri eliminati nelle settimane scorse per far posto alle pedane di bar e ristoranti, al fine di consentire ai clienti il consumo ai tavoli all’aperto. Non è dato ancora sapere se i nuovi parcheggi a pagamento lo saranno indistintamente per tutti, oppure se saranno previste scontistiche o agevolazioni per i residenti e i commercianti. Quelli più “inviperiti” abitano in corso Vittorio Emanuele a Modica Alta, in corso Umberto e in altre zone della parte alta e del centro storico della città, dove la carenza di parcheggi è pressoché cronica.

Inoltre, a prima vista, pare proprio che non vi sia al momento una ragionevole suddivisione tra zone blu a pagamento e parcheggi gratuiti, venendo quindi meno l’equivalenza per estensione, obbligatoria per legge. E difatti già qualche avvocato si sbilancia, sostenendo che, se la situazione non dovesse mutare, i ricorsi per le multe che saranno prese dagli automobilisti in sosta fioccheranno a iosa, e saranno pure vinti. Intanto da lunedì si parte, con i nuovi totem già funzionanti e disseminati per tutta la città, utili a ritirare in maniera automatica il ticket per il parcheggio, a seconda dell’esigenza di durata, con pagamento immediato. Se son rose (blu), fioriranno.