Velocizzazione delle vaccinazioni per gli over 60 nel Ragusano

L’iniziativa della Regione è già partita e ha l’obiettivo di raggiungere il maggior numero di over 60, nati dal 1961 in poi, ed i soggetti di ogni età appartenenti alla categoria prioritaria dei cosiddetti “fragili” che, anche in assenza di una prenotazione e indipendentemente dalla tipologia di vaccino alla quale si ha diritto, si presenteranno volontariamente per la somministrazione. “L’iniziativa – si legge in una nota dell’Asp di Ragusa – è finalizzata ad ampliare il più possibile la platea di soggetti da vaccinare. Per quanti si presenteranno sono state previste corsie dedicate per evitare code e tempi lunghi di attesa”.

Intanto alla farmacia del Giovanni Paolo II sono arrivate oltre 11.000 dosi Pfizer che si aggiungono alle 1.100 che erano state nella disponibilità. Il vaccino della azienda americana sarà dato in via prioritaria ai medici di famiglia che potranno utilizzarlo soprattutto per i caregiver che assistono persone vulnerabili. L’Asp cerca in tutti i modi di far decollare il servizio offerto dai medici di famiglia che incontrano difficoltà nell’individuare i mutuati disponibili al vaccino tanto che qualcuno ha di fatto riconsegnato alla farmacia dell’ospedale i vaccini avuti in dotazione. All’attenzione dell’Asp ci sono infatti quasi 8.000 anziani ultraottantenni che bisognerà vaccinare a domicilio.