Scicli cerca di evitare la zona rossa, positivi se ne vanno in giro

Scicli cerca di evitare la zona rossa, positivi se ne vanno in giro

Divieto di stazionamento e controlli a tappeto: Scicli vuole contenere al massimo la diffusione dei contagi ed evitare una possibile zona rossa. L’ordinanza ha validità fino a sabato 3 aprile e vieta lo stazionamento nei punti più frequentati della città e delle frazioni. L’orario in cui il divieto è imposto va dalle 15 alle 22. Si vuole così evitare che gruppi di persone possano fermarsi a lungo. Nell’ordinanza sono elencati 8 siti in città (Via F. Mormina Penna, Via Aleardi, ​Via Caneva, Corso Umberto, tra via Aleardi e via F. Mormina Penna, ​Piazza Busacca e lato sud chiesa del Carmine, Via Dolomiti, tra Piazza Busacca e chiesa della Consolazione, ​Piazza Italia, Largo Gramsci). A questi si aggiungono il lungomare di Ponente e di Oriente a Donnalucata, il lungomare di Cava D’Aliga (via Frine) e il lungomare di Sampieri (via Miramare). Sarà consentito l’accesso alle abitazioni private e per comprovate esigenze lavorative, per motivi di salute disciplinati da specifica normativa anti covid. Le sanzioni previste vanno da 400 a 1.000 euro.

Intanto qualche positivo, nonostante sappia di esserlo, se ne va in giro. La polizia locale ha difatti denunciato un cittadino che, nonostante fosse sottoposto a isolamento domiciliare obbligatorio perché positivo al covid, si era allontanato dalla propria abitazione.