Nel Ragusano un centenario vaccinato contro il covid

Nel Ragusano un centenario vaccinato contro il covid

E’ a buon diritto l’alfiere degli anziani siciliani che si sono sottoposti a vaccino. Orazio Buonafede, classe 1921, qualche mese ai 100 anni, si è presentato con una delle figlie puntuale al centro vaccinazione del “Guzzardi” di Vittoria. “Eccomi qui”, ha detto a medici ed infermieri allo scoccare delle 9.30. Poi si è sottoposto al vaccino e non si è lamentato di nulla. “Sto bene -ha commentato- Il vaccino non m i ha fatto nulla”. Il signor Orazio ha avuto modo di ripercorre alcune fai della sua lunga vita e non poteva non ricordare l’altro vaccino importante cui si è sottoposto. “Avevo 9 anni quando ho fatto il vaccino della malaria. Allora qui c’erano acquitrini e la malaria imperversava. Poi non ho avuto nessun altra malattia.

La mia vita è trascorsa bene soprattutto quando ho comprato un piccolo podere a Torre di Mezzo che mi ha dato la possibilità di avere una famiglia e crescere i figli”. Orazio Bonafede è lucido ed allena la mente leggendo tanto. Un centinaio i libri che legge nel corso dell’anno ed i Promessi Sposi è il romanzo tra i suoi preferiti, visto che lo ha letto ben 3 volte. Non a caso è stato premiato 3 anni fa quale visitatore più anziano della biblioteca comunale. Prima di far ritorno a casa Orazio Bonafede ha salutato con un auspicio: “Spero che questo vaccino m faccia tagliare il traguardo dei 100. Ce la metterò tutta”.