Sarà ampliato di 16.000 metri quadrati l’ospedale di Ragusa

Sarà ampliato di 16.000 metri quadrati l’ospedale di Ragusa

Il Giovanni Paolo II crescerà nel segno del rispetto ambientale e dell’architettura di qualità. L’obiettivo è ampliare l’attuale struttura di altri 16.000 metri quadrati capaci di ospitare 150 posti letto aggiuntivi con un impegno di spesa di 40 milioni di euro. L’attuale edificio si sviluppa su 60 mila metri quadrati, conta circa 220 letto ed una delle esigenze che si è subito posta è la necessità di altri spazi per ospitare reparti e divisioni, ampliare la dotazione di sale operatorie ed avere più posti letto.

Il protocollo di intesa firmato tra l’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa, il Consiglio Nazionale Architetti e l’Ordine degli Architetti della provincia di Ragusa apre la strada ad un progetto innovativo e completa un lungo percorso intrapreso dall’Ordine, con il coinvolgimento di amministrazioni ed amministratori locali. Lo strumento è un concorso di progettazione a 2 gradi, ideale per produrre architettura di qualità in un Paese ove si dibatte sempre più spesso di rigenerazione urbana e dello spazio pubblico. Con la sottoscrizione del protocollo si è individuato il metodo per l’acquisizione del progetto di fattibilità tecnica ed economica dell’opera, quindi, confidando nelle politiche regionali per il reperimento dei fondi, potranno essere affidate al vincitore anche le fasi successive della progettazione ed anche della Direzione Lavori.

E’ un percorso virtuoso in cui il committente cede parte della propria sovranità sul tema posto in gara, a favore di una scelta di qualità. Nei 2 gradi non sono richiesti particolari requisiti che spesso sbarrano la partecipazione ai giovani talenti, favorendo quindi un ricambio generazionale.