6.000 chili di rifiuti pericolosi rimossi dalla zona industriale

Oltre 6.000 chili di rifiuti pericolosi sono stati rimossi dalla zona industriale Modica Pozzallo di contrada Fargione e da contrada Zappulla. Le squadre speciali hanno rimosso pneumatici esausti per 5.000 chili, mille chili tra divani e materassi e oltre 600 chili di frigoriferi. L’intervento è stato curato dal Libero Consorzio grazie al protocollo di intesa siglato a suo tempo coni 12 sindaci della provincia. Ci sono voluti 2 giorni per recuperare ed avviare allo smaltimento i rifiuti che compromettono la salubrità dell’ambiente. Cura particolare viene anche data alle strade extracomunali dove nelle piazzole di sosta sempre più frequentemente vengono abbandonati soprattutto mobili e materiale pericoloso di ogni genere. Il servizio di rimozione rifiuti abbandonati nell’intero territorio, assicura il Libero Consorzio, continuerà nelle prossime settimane sui siti rilevati da personale tecnico o segnalati dagli uffici ecologia dei singoli comuni.