Lavori completati per l’impianto di compostaggio a Vittoria

Completati i lavori di realizzazione dell’impianto di compostaggio nella discarica di contrada Pozzo Bollente. L’avvio dell’impianto consentirà di chiudere il ciclo dei rifiuti direttamente in provincia di Ragusa, evitando trasferimenti fuori dagli Iblei. Pozzo Bollente si affiancherà, alla discarica di Cava dei Modicani che si trova in regime di proroga che scade il prossimo 21 gennaio ed è l’ultima che la normativa sui rifiuti consente. A Vittoria la Srr dovrà ora individuare il gestore dell’impianto perchè questo possa partire e realizzare una tettoia per la copertura di un’area. Si tratta di lavori residuali che non impediranno l’avvio di Pozzo Bollente.

La capacità potenziale dell’impianto, che sarà gestito dalla Srr 7 di Ragusa, è di 24 mila tonnellate annue di organico che renderanno la provincia di Ragusa autosufficiente, grazie anche all’altro impianto presente sul territorio. “L’intervento principale prevedeva il ripristino, l’adeguamento e il potenziamento della struttura di contrada Pozzo Bollente, per un importo finale di 2 milioni finanziati dalla Regione Siciliana – scrive in una nota l’assessore regionale all’Energia- La gara era stata avviata nel maggio dello scorso anno e i lavori erano stati assegnati con contratto stipulato lo scorso ottobre. L’impianto di Vittoria rientra tra le opere previste dall’ex ordinanza di Protezione civile assieme a quelle di Trapani, Casteltermini, Bellolampo e Castellana”.