Qualità della vita: Ragusa in fondo alla classifica al 100° posto

Qualità della vita: Ragusa in fondo alla classifica al 100° posto

ItaliaOggi e l’Università La Sapienza di Roma hanno stilato l’annuale classifica sulla qualità di vita nelle città italiane. Quest’anno la graduatoria tiene conto anche della pandemia che ha coinvolto l’Italia, l’Europa e il mondo. Dai dati che emergono dalla classifica, il 42,5% della popolazione italiana abita in territori con una qualità di vita scarsa o insufficiente. Rispetto al 2019, si registra un cambio al vertice della classifica delle città con il miglior tenore di vita: in prima posizione troviamo Pordenone davanti a Trento che perde lo scettro ottenuto l’anno scorso. Grande balzo in avanti anche per Padova: la città candidata a entrare nella lista dei luoghi Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco passa dall’undicesima alla quarta posizione. Nella parte bassa della classifica, invece, troviamo Foggia: la città della Puglia si piazza all’ultimo posto. Ma in generale, le città del Sud si trovano tutte in posizioni basse: Ragusa, ad esempio, è al posto numero 100 su 107 complessivi e precede Vibo Valentia, Enna, Napoli, Siracusa, Agrigento, Crotone e Foggia. A livello generale, deludono le grandi aree urbane: per trovare Milano bisogna scendere fino alla posizione 45, mentre Roma si trova 5 posti più in basso.