I Carabinieri hanno celebrato la “Virgo Fidelis” a Ragusa

I Carabinieri hanno celebrato la “Virgo Fidelis” a Ragusa

Sabato mattina a Ragusa, nella Parrocchia San Francesco D’Assisi, il Parroco Fra’ Nicola di Ragusa ha officiato la solenne Celebrazione Eucaristica nella ricorrenza della “Virgo Fidelis”, Celeste Patrona dell’Arma e del 79° anniversario della “Battaglia di Culqualber” e della “Giornata dell’Orfano”.

Alla cerimonia, organizzata nel pieno rispetto delle misure di contenimento per la gestione della pandemia dal Comandante Provinciale Col. Gabriele Gainelli, hanno partecipato gli Ufficiali, una rappresentanza dei Marescialli, Brigadieri, Appuntati e Carabinieri, del Comando Provinciale unitamente al Presidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Ragusa in rappresentanza di tutti i Carabinieri in congedo.

Durante la cerimonia è stata recitata la “Preghiera del Carabiniere”, mentre il Comandante Provinciale ha tenuto una breve allocuzione rievocativa del fatto d’armi sottolineando anche il grande contributo di tutti i Carabinieri della Provincia nella gestione dell’emergenza sanitaria in atto.

La Vergine Maria fu proclamata Patrona dell’Arma, con il titolo di “Virgo Fidelis”, nel 1949, da Papa Pio XII, il quale, ispirandosi al motto dei Carabinieri “Nei secoli fedele”, ne fissava la celebrazione proprio il 21 novembre, in concomitanza della presentazione di Maria Vergine al Tempio e della ricorrenza della Battaglia di Culqualber, fatto d’armi in cui l’eroismo, fino alla morte, del 1° Battaglione Carabinieri Reali mobilitato in Africa Orientale, composto da due Compagnie Carabinieri, valse alla Bandiera dell’Arma la seconda Medaglia d’Oro al Valor Militare.

In occasione di questa ricorrenza in tutti i Comandi dell’Arma si celebra anche la “Giornata dell’orfano”. L’Arma affida la gestione del supporto alle necessità dei propri orfani all’Opera Nazionale di Assistenza per gli Orfani dei Militari dell’Arma dei Carabinieri. L’Opera si finanzia principalmente attraverso un contributo volontario mensile elargito dai militari di ogni grado dell’Arma dei Carabinieri. Analoga iniziativa è stata presa dai Comandanti delle Compagnie di Modica e Vittoria.