In Sicilia disponibili 817 posti in intensiva, 55 nel Ragusano

In Sicilia disponibili 817 posti in intensiva, 55 nel Ragusano

Nelle terapie intensive c’è una disponibilità effettiva di 817 posti. Di questi 760, di cui 326 esclusivamente dedicati a pazienti covid, sono in strutture pubbliche mentre altri 57 sono disponibili nella rete delle cliniche private. Ragusa, con i suoi 3 ospedali, ha una disponibilità di 55 posti così suddivisi: 33 al Giovanni Paolo II di Ragusa, 13 al Maggiore di Modica e 9 al Guzzardi di Vittoria. Sono i dati aggiornati dell’assessorato alla Salute che saranno trasmessi a Roma e che dovrebbero evitare che la Sicilia possa essere dichiarata “zona rossa”. La saturazione delle terapie intensive è infatti uno degli indicatori più sensibili per passare di fascia e la soglia del 30 per cento di disponibilità di letti liberi non deve essere superata.

Il dettaglio per provincia è il seguente: 227 a Palermo, 204 a Catania, 120 a Messina, 65 a Siracusa, 55 a Ragusa, 46 ad Agrigento, 40 a Trapani, 37 a Caltanissetta e 23 a Enna. Sui 57 letti messi a disposizione dalle cliniche private, più della metà, sono nel Catanese: 20 del gruppo Morgagni, 6 all’Iom di Viagrande e 4 all’Humanitas mentre a Ragusa non ci sono strutture private a disposizione. L’assessorato ha inoltre rilevato che agli 817 posti di rianimazione operativi, se ne possono aggiungere altri 196 “immediatamente riconvertibili” potrebbero il numero oltre quota mille di cui 383 già destinati pazienti Covid (326 negli ospedali pubblici e 57 nelle cliniche private), al netto dei 196 attivabili.