Un “esercito” di 5.600 studenti nelle scuole dell’obbligo di Modica

Un “esercito” di 5.600 studenti nelle scuole dell’obbligo di Modica

Un “esercito” di 5.600 studenti nelle scuole dell’obbligo. La scuola modicana si prepara all’inizio più difficile da anni tra sanificazioni, nuovi arredi, lavori di adattamento negli istituti per adeguarli alla normativa anti covid. L’amministrazione comunale, come ha confermato il sindaco Ignazio Abbate in sede di commissione consiliare, ha riferito degli incontri coni dirigenti scolastici con i quali, tra le altre cose, sono stati concordati gli orari per consentire i diversi ingressi a scuola per raccordarli con il servizio comunale di scuolabus. La scuola ripartirà giovedì 24 dopo che i seggi per il referendum saranno rimossi e i locali ancora una volta sanificati. Il 60% degli istituti scolastici sono infatti interessati in quanto sede di seggio elettorale

Dice il sindaco: “Appena comincerà l’anno scolastico oltre alla sanificazione mensile, forniremo ad ogni scuola il materiale necessario alla sanificazione giornaliera degli ambienti, degli arredi e degli stessi alunni, comprese le mascherine. Le linee guida uscite da questo incontro saranno ora presentate ai vari consigli d’istituto che avranno il compito di ratificarle per farle diventare effettive”.