Teatro sotto le stelle per l’estate modicana con tanti spettacoli

Teatro sotto le stelle per l’estate modicana con tanti spettacoli

Teatro sotto le stelle per l’estate modicana. Sette appuntamenti, recitazione e musica per un corale omaggio alla Sicilia: la rassegna InTeatroAperto promossa dalla Fondazione Teatro Garibaldi avrà queste caratteristiche. Da sabato 4 luglio a venerdì 21 agosto, il teatro ritorna dopo l’improvvisa interruzione di marzo e si farà sotto le stelle conlaa scenografia del chiostro di Palazzo San Domenico e l’anfiteatro del Parco San Giuseppe u Timpuni. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito, ma è obbligatoria la prenotazione al botteghino del teatro. “InTeatroAperto è il nome della rassegna – spiega il sovrintendente Tonino Cannata – Lo abbiamo scelto non solo perché tutti gli spettacoli saranno all’aperto, ma soprattutto per evidenziare la riapertura del nostro teatro e dell’intera comunità alla vita. Una ripresa attesa e significativa con cui torneremo a condividere – conclude Cannata – il piacere di stare insieme nella massima sicurezza.”

Si apre sabato 4 con il concerto Conotavirus. Note positive di una pandemia nel Chiostro di Palazzo San Domenico realizzato dal Liceo Musicale Verga. Sempre la Sicilia e alcuni dei suoi figli più illustri sono i protagonisti dell’appuntamento del 18 luglio, anche questo all’anfiteatro del Parco San Giuseppe: Pippo Pattavina sarà impegnato in Amori di Sicilia, tratti da racconti di Capuana, Brancati, Sciascia e Tomasi di Lampedusa. Con lui ci saranno Raffaella Bella ed Ezio Donato che cura anche la riduzione, l’adattamento e la regia, mentre le musiche popolari saranno eseguite dal vivo dal fisarmonicista Gianni Amore. Luglio si conclude con Novelle e Canti di Sicilia: il 31, al chiostro di Palazzo San Domenico, Miko Magistro e Antonino Interisano racconteranno la Sicilia, accompagnati dal vivo dal pianoforte di Sergio Carrubba e dalle percussioni di Giuseppe Valenti.

Tre serate ad agosto: il 7 al chiostro di Palazzo San Domenico, lo spettacolo Sicilia Bedda, canti popolari siciliani tratti dalla raccolta di Francesco Paolo Frontini e brani de “La Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni con il soprano Marianna Cappellani, il tenore Angelo Villari e il pianista Rosario Cicero. L’11 agosto, all’anfiteatro del Parco San Giuseppe, torna Andrea Tidona con un altro spettacolo, il libero adattamento de I cunti re’ viddani da Serafino Amabile Guastella, alla chitarra e voce ci sarà Roberto Fuzio. Infine, chiude la stagione estiva, il 21 agosto, ancora all’anfiteatro Parco San Giuseppe, la compagnia teatrale Controscena con Viaggio attraverso i dialetti modicano, catanese, romanesco, napoletano con la regia di Saro Spadola. Tutti gli appuntamenti avranno inizio alle ore 21.00. Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria al botteghino del teatro.