Palazzo del Mercedari a Modica riapre in tutto il suo splendore

Palazzo del Mercedari a Modica riapre in tutto il suo splendore

Palazzo dei Mercedari è tirato a lucido ed è pronto per aprire le porte. Dai corridoi del monumentale edificio sono ormai usciti operai e maestranze varie per lasciare spazio a pulizieri e tecnici che stanno mettendo a punto impianti e sanificando i locali. L’amministrazione, seppur non in modo ufficiale, conta di inaugurare il Palazzo dei Mercedari a settembre visto che questo ultimo periodo servirà a sistemare le botteghe artigiane ospitate nei corridoio e nelle saledel primo piano. Il lavoro fatto in questi ultimi anni è stato incisivo perché ha consentito di mettere a norma l’edificio dal punto di vista strutturale, di adeguarlo a tutte le normative di sicurezza ed anche ad ampliare alcuni locali finora non valorizzati. Se il punto forte dei “Mercedari” resta la collezione, unica del suo genere per la completezza e la cura, del museo etnografico “Serafino Amabile Guastella”, al piano terrà sarà anche ospitata la collezione Assenza, attualmente al Palazzo della Cultura dove fu trasferita al momento della chiusura. Al piano terra è stato inoltre risistemato l’auditorium rendendolo funzionale per eventi di vario genere. Novità è una ulteriore sala ricavata al piano interrato che potrà essere utilizzata per mostre ed iniziative varie. Riaprire Palazzo dei Mercedari dopo 20 anni vuol dire arricchire l’offerta culturale e turistica della città con un edificio tardo settecentesco di gran pregio e con un museo etnografico unico nel suo genere.