A Marina di Modica ombrelloni distanti un metro e mezzo

A Marina di Modica ombrelloni distanti un metro e mezzo

Marina di Modica si sta rifacendo il look in vista della stagione estiva, caratterizzata dalla nuova ordinanza anti covid valida in tutti i comuni iblei in base a quanto concordato in sede di riunione in prefettura a Ragusa. La spiaggia sarà come sempre di libero accesso per tutti e gli ombrelloni dovranno essere distanziati di almeno un metro e mezzo per prevenire contagi da coronavirus. E’ questo uno dei dettagli che trapela dalle regole stilate per garantire divertimento in tutta sicurezza. Nei prossimi giorni se ne saprà di più e nel frattempo i lavori fervono nella frazione marinara modicana per presentarsi nel migliore dei modica all’estate 2020: parcheggi assicurati, arenile e strade ripuliti, scerbatura, rifacimento delle strisce blu e della segnaletica orizzontale e altro ancora.

Proprio per preparare al meglio la stagione estiva a Marina di Modica e non solo, il presidente di Confcommercio Modica Emanuele Iemmolo, accompagnato dal vicepresidente Valentina Baglieri, ha incontrato il sindaco Ignazio Abbate, col quale è stato avviato un confronto sulle misure necessarie per usufruire al meglio delle frazioni balneari della città, Marina di Modica e Maganuco. Confronto che ha riguardato l’accesso dei cittadini alle spiagge libere e la fruizione degli spazi da parte degli operatori economici. Si sta cercando di comprendere quali potranno essere gli spazi da destinare alle attività produttive, sempre in conformità con le norme di sicurezza sanitaria.

In più, si sta cercando di operare per avviare delle iniziative di intrattenimento che possano fungere da supporto per le realtà economiche operative nella frazione. Ci si è anche soffermati sul differimento della scadenza Imu, inizialmente prevista a giugno, per il 30 settembre, circostanza che permetterà alle attività economiche di rodare il riavvio con minore pressione. Potrà beneficiare del differimento chi produrrà un’autocertificazione tesa ad attestare lo stato di crisi. Confcommercio Modica e amministrazione comunale, poi, si sono confrontati sul trasporto pubblico e sulla necessità di migliorare i collegamenti con le zone turistiche così da permettere sia ai visitatori sia ai cittadini di conoscere in una maniera più approfondita il territorio urbano.