Risultati primi test sierologici coronavirus a Trapani e Ragusa

Risultati primi test sierologici coronavirus a Trapani e Ragusa

I primi risultati siciliani degli screening sulla popolazione vengono dalle province di Trapani e Ragusa, dove sono stati avviati i controlli prima che nelle altre province siciliane. I dati emersi rivelano che la percentuale di popolazione venuta a contatto con il virus è molto superiore rispetto a quella che ha sviluppato i sintomi. Ragusa è ufficialmente una delle province con meno casi accertati (90 su 7.454 tamponi eseguiti). Dai primi risultati dei test sui sanitari emerge una fetta di persone che hanno sviluppato gli anticorpi pari al 5% circa. In merito ai test sierologici effettuati dall’Asp 7 di Ragusa, la stessa azienda sanitaria precisa che gli esami finora effettuati sono 1.192 e i positivi riscontrati sono soltanto 8, ben al di sotto delle percentuali rese note in precedenza da altre fonti.

Per avere un quadro ancora più dettagliato in questi giorni sono partiti anche gli screening su forze dell’ordine e personale della questura. Altri 10.000 test saranno eseguiti in Sicilia nei prossimi giorni su tutta la popolazione carceraria (quasi 1.000 fra detenuti e polizia penitenziaria), questura (500), poi carabinieri, vigili del fuoco e le altre categorie a rischio, secondo quanto stabilito da una circolare del Dipartimento attività sanitarie del 4 maggio.