Arrivati nel Ragusano gruppi di persone partiti dalle zone rosse

Arrivati nel Ragusano gruppi di persone partiti dalle zone rosse

Sono arrivati in queste ore in Sicilia, provincia di Ragusa compresa, gli italiani partiti ieri notte di gran fretta dopo aver saputo del blocco che ha interessato la Lombardia e le altre zone rosse del nord italia, dove si sono registrati i maggiori casi di infezione da coronavirus. La fuga di notizie sul decreto ha fatto scaturire un esodo di massa prima che venissero schierati i controlli, con il risultato che in centinaia sono arrivati in Sicilia in treno o, nella maggior parte dei casi, a bordo delle auto o dei bus. Il presidente della regione Nello Musumeci ha stabilito la quarantena per chi arriva dalle zone a rischio, e tutto sta dunque soprattutto al buonsenso di chi è arrivato in queste ore senza essersi sottoposto preventivamente a tutti i controlli del caso onde evitare la potenziale diffusione del covid 19. Hanno fatto il giro del mondo le immagini diffuse dai media sulle stazioni ferroviarie della Lombardia e non solo prese d’assalto da coloro che in fretta e furia hanno preso i treni per raggiungere il sud.