Autocarri, l’assicurazione migliore si trova sfogliando il web

Autocarri, l’assicurazione migliore si trova sfogliando il web

Quando arriva il momento di scegliere la polizza per assicurare un mezzo di trasporto, privato o di lavoro che sia, occorre passare in rassegna tutte le opportunità a disposizione. Le vetrine virtuali ne sono ricche, inoltre offrono un sistema veloce e intuitivo per fare delle comparazioni. Le assicurazioni per gli autocarri sono destinate in modo particolare ai furgoni e ai veicoli commerciali la cui massa resti al di sotto dei 35 quintali. Spesso nella stessa categoria si fanno anche rientrare alcuni mezzi dei quali si faccia un utilizzo di tipo privato, come le jeep e i popolari suv, ma con una condizione: devono essere stati espressamente immatricolati come ‘autocarri’, anziché come semplici autovetture. Diversamente da quanto avviene nel caso in cui si debba procedere alla copertura assicurativa di una qualsiasi automobile, per la quale il focus riguarda la cilindrata, la polizza per gli autocarri verrà calcolata in relazione alla massa del veicolo. Il motivo è molto semplice e ruota intorno al concetto di sicurezza: maggiore la massa, maggiori anche i danni che, potenzialmente, potrebbe causare quel veicolo in caso di incidente.

A seconda della tipologia e dell’impiego che si fa di un determinato mezzo le polizze cambiano, ecco perché sarà utile orientarsi consultando una guida online come questa. Al momento in cui viene sottoscritta un’assicurazione autocarri quest’ultima sarà in grado di coprire almeno quelli che potranno essere i danni da responsabilità civile. Ma anche qui è bene precisare che comunque esistono dei limiti, dal momento che – per esempio – nel caso di certi veicoli impiegati a scopo esclusivamente professionale la polizza può arrivare a coprire solo eventuali danni in relazione a quello che è l’orario d’azienda specificato (tradotto: in pratica, negli altri giorni quei mezzi non possono essere utilizzati).

Vetrine digitali: veloci e sicure, focus sui pagamenti
Abbiamo accennato all’opportunità di consultare le vetrine online ricche di offerte, calibrate in base alle differenti necessità di ciascuno. Ma ricorrere all’acquisto su internet di un’assicurazione autocarri è davvero un metodo sicuro? Sono in molti a farsi questa stessa domanda e, spesso, il dubbio riguarda anche l’affidabilità di una specifica compagnia assicurativa. Ecco perché, prima di completare l’acquisto, sarà utile consultare tutte le informazioni disponibili proprio sulla compagnia. Bisogna verificare che quest’ultima risulti autorizzata dall’Istituto per la vigilanza assicurazioni (Ivass), passaggio obbligato per poter operare in Italia. Altro aspetto centrale è quello relativo ai pagamenti, che sul web – specie per chi stia acquistando un’assicurazione online per la prima volta – suscitano diffidenza e incertezza. Le transazioni risultano sempre più sicure, sia con carta di credito che con altra forma di pagamento come PayPal ma è possibile ricorrere anche al tradizionale bonifico (in quest’ultimo caso non sono assicurati tempi brevissimi per la transazione, che può richiedere anche un paio di giorni). Naturalmente vale in ogni caso una regola aurea che riguarda qualsiasi acquisto fatto in rete: quei prodotti che si distinguano per avere prezzi troppo bassi rispetto alla media di mercato possono nascondere insidie e bisogna diffidare delle offerte stracciate che li riguardano (spesso sono offerti da siti oppure da compagnie di tipo sconosciuto).