Cosa cambia nel mondo della scuola a Modica e a Pozzallo

Cosa cambia nel mondo della scuola a Modica e a Pozzallo

La geografia degli istituti di istruzione di primo grado cambierà dal prossimo anno. La necessità di garantire almeno 800 alunni per ogni istituto per evitare pericoli di accorpamento ha indotto l’amministrazione a varare un progetto di razionalizzazione sul territorio partendo dalle esigenze prospettate dai dirigenti scolastici coni quali è stato da tempo avviato un confronto. Modica avrà 5 istituti comprensivi che, pur con qualche inevitabile discrasia, garantirà la presenza in ogni area della città. Il piano prevede come novità l’istituto Comprensivo Piano Gesù che nasce dall’accorpamento del Circolo Didattico Piano Gesù e del distaccamento ex De Amicis di Modica Alta, poi il passaggio del plesso S.Elena alla Carlo Amore e del Plesso Pirato a S.Marta Ciaceri. I 5 istituti saranno dunque, con 1.050 alunni ciascuno, Carlo Amore, Giacomo Albo e S.Marta, Ciaceri, Piano Gesù con 855 alunni e 1.470 per la Raffaele Poidomani.

LE NOVITA’ A POZZALLO
Novità sostanziali dalla riunione convocata dal sindaco Roberto Ammatuna e che ha avuto per tema “Dimensionamento della rete scolastica cittadina, istituzione di nuovi indirizzi formativi per l’Istituto di Istruzione Superiore G. La Pira”, a cui hanno partecipato i dirigenti scolastici Mara Aldrighetti, Veronica Veneziano e Grazia Basile, e l’Assessore alla Pubblica Istruzione Alessandra Azzarelli. Nella riunione si è stabilito prima di tutto di condividere la proposta della Dirigente Aldrighetti di richiedere l’istituzione di 2 nuovi indirizzi nell’Istituto Comprensivo G. La Pira e precisamente: per il Liceo Scientifico l’indirizzo sportivo e per l’Istituto Commerciale un corso di studi professionali per la valorizzazione del Commercio. Per quanto riguarda il Circolo Didattico, a rischio di sottodimensionamento, si è proposto una deroga di un anno all’Assessorato Regionale Competente e in subordine di accorpare all’Istituto Comprensivo A. Amore, il Plesso Don Gnocchi e all’Istituto Comprensivo G. Rogasi, i Plessi Scolastici Palamentano, Raganzino e San Francesco per un’equa ripartizione numerica degli alunni. La Dirigente Scolastica Prof.ssa Veneziano facendosi portavoce del deliberato del proprio Consiglio di Istituto, che aveva proposto criterio di viciniorietà, si è rimessa alla decisione dell’Ente Comune.