Il “curvone dell’indecenza” nell’area archeologica di Kamarina

Il “curvone dell’indecenza” nell’area archeologica di Kamarina

“Il curvone dell’indecenza” nel perimetro dell’area archeologica di Kamarina, al confine tra Ragusa e Vittoria, sulla provinciale 102. Un degrado visibile a chiunque, compresi i turisti: la denuncia parte da Fare Verde Vittoria. “Uno scempio ecologico in una zona naturalistica ed archeologica – si legge nella nota – che si protrae da anni, una discarica abusiva limitata nelle dimensioni solo da qualche periodico falò con conseguente contorno di diossine e veleni. Tra meno di una settimana giungeranno a Kamarina gli amici della Trasversale Sicula, dopo un cammino di 650 km, probabilmente accompagnati da decine di pellegrini e camminatori anche stranieri. Non riteniamo che questo sia il giusto benvenuto, ne il meritevole biglietto da visita del nostro territorio. Siamo pronti all’azione , segnaleremo a chi di competenza, Regione, Libero Consorzio e Comune di Ragusa, confidando in un po’ di senso di vergogna – conclude la nota – con conseguente celere azione di bonifica”.